Clinica veterinaria Il Poggetto - Torna alla home

Il paziente geriatrico

La speranza di vita dei nostri animali è aumentata significativamente negli ultimi anni grazie al miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie,  all’ alimentazione più corretta ed ai  progressi in campo medico veterinario.

Invecchiando si alterano le capacità dell’organismo di adattarsi ad aggressioni da fattori esterni, perciò è necessario passare in rassegna le differenti funzioni dei vari organi adottando controlli e trattamenti profilattico terapeutici.

La prima domanda da porsi è:

Quando consideriamo un animale anziano?

In base alle differenti e molteplici tipologie di razze varia l’aspettativa di vita, in linea generale un cane di piccola taglia viene considerato anziano intorno agli 11/12 anni, una media taglia intorno ai 9/10 anni, una grande taglia intorno ai 7/8 anni mentre un gatto si considera anziano intorno agli 11/12 anni.

La visita ad un animale anziano deve essere vista come un atto di medicina preventiva in quanto mantenere in buono stato il proprio animale, con diagnosi e trattamenti precoci, garantisce la possibilità di prolungarne la vita.

I vari apparati da prendere in considerazione sono rappresentati dalla cavità buccale; apparato gastro-intestinale; apparato cardiocircolatorio; apparato scheletrico locomotore; apparato urogenitale; sistema nervoso comportamentale; apparato tegumentario.
Questi controlli prevedono una semplice visita clinica, meglio se effettuata ogni sei mesi, esami del sangue e urine per monitorare sistemi non apprezzabili dall’esterno (tali da valutare i primi segni di malattia) ed eventuali approfondimenti con la diagnostica per immagini (radiografia, ecografia…) ai primi segni di disfunzione di organo.

Si ricorda inoltre che l’efficacia del sistema immunitario diminuisce con l’aumentare dell’età sensibilizzando l’organismo a patogeni esogeni come le malattie virali, quindi, come succede per l’uomo, sono giustificati i richiami annuali delle vaccinazioni.

Inoltre le esigenze proteico-energetiche tendono a variare, in base alle diverse necessità e patologie sottostanti, si consiglia quindi di valutare con il proprio medico il programma alimentare sia per la formulazione che per la somministrazione.

Clinica Veterinaria IL POGGETTO - P.IVA 04805460484 - Via Celso, 2-4r - Via Mattioli, 55r 57r 59r 61r - 50139 - FIRENZE
Tel 055473009 - Fax 055471320 - E-mail info@ilpoggettovet.it - Politica dei cookie
Realizzazione siti web Firenze