Clinica veterinaria Il Poggetto - Torna alla home

Filariosi

In Italia la Filariosi  è una malattia dei cani (molto raramente colpisce anche i gatti) già tristemente conosciuta da svariati anni nel Nord Italia e nelle zone costiere dell’Italia Centrale, ma solo da pochi anni si è resa presente anche nella nostra città e dintorni.

Insieme alla Leishmaniosi è la più diffusa malattia trasmessa dalle zanzare ai cani.

Quando una zanzara punge un cane malato di Filariosi e ne succhia il sangue, aspira anche alcune larve microscopiche che si trovano nel circolo ematico. Dopo alcuni giorni tali larve sono trasferite nelle ghiandole salivari della zanzara ed in grado di contagiare nuovi “ospiti” che verranno punti da tale insetto.

Dopo circa 3-6 giorni tali larve maturano nel derma del cane dove sono state iniettate ed iniziano a migrare verso il cuore ed i polmoni attraverso i capillari sanguigni; lì si trasformano ulteriormente in circa 35-40 giorni e diventano adulte.

Il parassita adulto è un verme biancastro a sezione rotonda, sottile, ma lungo fino a 30 cm che si annida insieme ad altri suoi simili dentro l’atrio destro del cuore, vene polmonari e vena cava, formando delle vere e proprie “matasse” che possono ostacolare il normale flusso sanguigno intracardiaco.

I sintomi più classici sono rappresentati dalla facile affaticabilità dei soggetti colpiti, che, in casi gravi possono arrivare ad avere gravi segni di scompenso cardiaco quali dispnea, edema, ascite ed aritmie cardiache.

Per fortuna esiste la possibilità di proteggere i nostri amici quadrupedi da tale grave malattia, effettuando una corretta profilassi farmacologica a base di sostanze che, somministrate regolarmente, riescono ad uccidere le larve iniettate dalle zanzare, prima che si trasformino in parassiti adulti.

Per tali profilassi, però, è importante la precisione nella somministrazione da parte del proprietario, in maniera tale da essere sempre sicuri che i farmaci siano attivi PRIMA che i parassiti abbiano colonizzato il cuore.

Nella disgraziata ipotesi che un cane si ammali di filariosi, esistono comunque  cure che sono in grado di farlo guarire al 100 %,  ma bisogna sapere che esse non sono comunque esenti da rischi: i farmaci (iniettabili) che servono ad uccidere questi vermi annidati dentro al cuore, devono essere preceduti da una corretta terapia anticoagulante e seguiti da un periodo di riposo assoluto di almeno un mese per evitare che, una volta morti, porzioni di parassiti vengano trasportate nel circolo sanguigno determinando fenomeni tromboembolici anche letali.

Concludendo, vi consigliamo di effettuare un controllo del sangue almeno una volta l’anno e la profilassi per tutta la durata del periodo delle “zanzare”, che in genere va da marzo a novembre; se però abitate in zone a rischio zanzare anche nei mesi più freddi, non esitate a prolungare la profilassi per tutto l’anno.

Clinica Veterinaria IL POGGETTO - P.IVA 04805460484 - Via Celso, 2-4r - Via Mattioli, 55r 57r 59r 61r - 50139 - FIRENZE
Tel 055473009 - Fax 055471320 - E-mail info@ilpoggettovet.it - Politica dei cookie
Realizzazione siti web Firenze